3076 visitatori in 24 ore
 206 visitatori online adesso


destionegiorno
Stampa il tuo libro



Francesco Rossi

Francesco Rossi

Francesco Rossi nato a Sestri Levante il 24/01/1958 Pensionato.
Terminata la scuola dell'obbligo nel 1974 assunto come operaio in una ditta, nel 1976 assunto in Fincantieri dove per 35 anni ho svolto la mia professione di operaio speciallizato. E' in quei anni che si completa la mia formazione ... (continua)


La sua poesia preferita:
Volo d'un angelo
Quando ti vide
sotto la bianca coperta
del tuo amico letto
piccola fanciulla
quanta umanità
esplose in quel momento
nel suo petto.

Del tuo viso
non descrisse aspetto.

Era sera
e, per il quieto paese
coronato dell’appena arrivato...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Trasformazione
Eccitato e potente
innanzi al cospetto
della donna fatale,
un palpito al petto
lo fece cadere
nel magnifico letto.
Lei, splendida amante
rotolò sul talamo
prendendo sembianza
di giovin gazzella,
saltella, saltella
si accorse...  leggi...

Processione in paese
Uscì la processione
e il drappo si spiegò
ma la schiera scostumata
in branco l'afferrò
e dopo averlo preso
in un baleno lo stracciò.
Ed una gran fracassa
di calci si spostò,
la banda con baldanza
l'inno sacro...  leggi...

Passero innamorato
Son circa vent’anni e sei giorni
che solco sentieri sui boschi
e adesso che un verso mi prende
nella selva mi devo fermar.

Un gorgheggio inframmezzato
da lieve fruscio
all’orecchio si fece sentir,
i sensi d’un tratto
tutti protesi a...  leggi...

Eterno
Basterebbe una voce
rito d'incompreso pianto
per avvolgere nei ricordi
una distrazione che unisce
le pareti del...  leggi...

Un raggio di sole
Un barlume di sole
riflette a levante
illumina i sensi
di un uomo sognante,
un tenue calore
del mistico raggio
riscalda il cuore
è forse un miraggio?
Solo e felice
perso nel pensiero
quel fascio di luce
dona sollievo;
ancora un...  leggi...

Infinita pace
Quieta alla riva l’immensa spiaggia
nella preghiera si stende,
nel cielo stellato improvvisa si accende
a specchio...  leggi...

Francesco Rossi

Francesco Rossi
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Volo d'un angelo (15/04/2013)

La prima poesia pubblicata:
 
Battigia (24/11/2011)

L'ultima poesia pubblicata:
 
E’ pura verità (15/12/2019)

Francesco Rossi vi propone:
 Infinita pace (12/12/2011)
 Passero innamorato (08/06/2012)
 Eterno (01/06/2012)

La poesia più letta:
 
Moglie (22/04/2012, 9805 letture)

Francesco Rossi ha 6 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Francesco Rossi!

Leggi i segnalibri pubblici di Francesco Rossi

Leggi i 13639 commenti di Francesco Rossi


Leggi i racconti di Francesco Rossi

Le raccolte di poesie di Francesco Rossi


Autore del giorno
 il giorno 26/04/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019

Autore della settimana
 settimana dal 11/09/2017 al 17/09/2017.
 settimana dal 14/11/2016 al 20/11/2016.
 settimana dal 23/11/2015 al 29/11/2015.
 settimana dal 15/09/2014 al 21/09/2014.
 settimana dal 21/04/2014 al 27/04/2014.
 settimana dal 16/09/2013 al 22/09/2013.
 settimana dal 08/04/2013 al 14/04/2013.
 settimana dal 22/10/2012 al 28/10/2012.

Francesco Rossi
ti consiglia questi autori:
 Vivì
Barbara Golini
 carla composto
 Rita Stanzione
 Anna Rossi

Seguici su:



Cerca la poesia:



Francesco Rossi in rete:
Invia un messaggio privato a Francesco Rossi.


Francesco Rossi pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Anna Karenina

"Anna Karenina" fu pubblicato per la prima volta nel 1877. Tolstoj vedeva in questo libro, considerato un (leggi...)
€ 0,99


Francesco Rossi

Via l'angoscia

Ribellione
Svela quella tua nascosta paura,
chiacchiera, ciarla, urla
fa che il batticuore
non diventi struggicuore
e l’esitazione non prevalga
sulla spontaneità immediata
giacché il mio piacere
dalla tua parola
caro amico mio
io spero.


Club Scrivere Francesco Rossi 08/02/2015 19:40| 22| 1811


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - Cristiano De Marchi - Elena Spataru - Anna Di Principe - carla composto - Nunziata Mannino - antonio gariboli - Maria Assunta Maglio - Annamaria Gennaioli - Paride Giangiacomi - Paola Galli - Ventola raffaele - Giovanni Chianese - Sara Acireale
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.


 
I commenti dei lettori alla poesia:

smiley Molto bella quest' esortazione a scacciare l'angoscia e dare sfogo al turbemento affidandosi ad un caro amico.Bravo come sempre ! (Elena Artaserse)

Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«E' un canto di liberazione, parole che invitano a svelar ogni paura sapendo che chi ci ascolta apprezza la sincerità di un amico. Pensiero profondo che avvicina l'anima a chi ti vuol bene.
Si leggono sempre volentieri le tue opere, poi si sta bene!»
Cristiano De Marchi (08/02/2015) Modifica questo commento

«Tenere tutto dentro in attimi di confusione fa male, la voglia di urlare deve riflettere realisticamente quello che è un sentire interiore. Lasciare repressa la rabbia, può portare solo rancore... fa male. Essere in sintonia con se stessi, lasciandosi andare a quello che è il riflesso d'un pensiero che chiaro urla in faccia tutto lo sfogo liberatorio...»
piera tola (08/02/2015) Modifica questo commento

«Il tema affrontato è estremamente interessante, infatti il poeta invita alla comunicazione, ad interagire con gli altri, perché parlare, dialogare, urlare ci dà benessere, una sorta di psicoterapia. In effetti è una necessità stabilire contatti umani, anche se nella realtà quotidiana osserviamo numerose persone che si chiudono in se stesse. Interessante e fluido lo stile ...traspare nei versi la passione poetica dell'autore .»
Club ScrivereAnna Di Principe (08/02/2015) Modifica questo commento

«Ne so qualcosa di questo tarlo capace di uccidere le ore – niente ha più un significato, in una vita fatta solo di rimorsi – poter riuscire ad espellere quel che rode dentro è una grande fortuna, non credo però di molti.»
Club ScrivereBerta Biagini (08/02/2015) Modifica questo commento

«molto bella esortazione sentita a scacciare l'angoscia che spesso logora chi ne viene colpito... male comune a molti... bravo l'auore che e parla e che tratta questo tema con in delicati ma incisivi versi ...il mio sincero plauso»
Club Scriverecarla composto (08/02/2015) Modifica questo commento

«Una bellissima preghiera a scacciare l'angoscia che deturpa l'anima e a confessarla! Ci sarà sempre qualcuno disposta a sentirla con le orecchie del cuore. La parola, come mezzo di congiungimento al genere umano che diviene spontaneità che svela i dissidi interiori! Complimenti davvero... splendida esortazione...»
picciro (08/02/2015) Modifica questo commento

«E' un'esortazione che condivido e sono le parole giuste per un amico dominato dall'angoscia.
Sono parole di ribellione e la ribellione è sempre giusta e forse l'unico antidoto ai mali.
Meglio distruggere ciò che fa male, recuperarlo potrebbe significare lasciarlo in vita.
LE ribellioni nascono sempre distruttive e senza esitazioni. Sono come un assalto.
Ottimi versi per un ottimo consiglio ad un amico.»
Azar Rudif (08/02/2015) Modifica questo commento

«parlare con l'amico della paura che lo attanaglia, e' medicina, le parole rendono più leggeri; la psiche supera gli ostacoli nel cammino di vita.»
Club ScrivereMaria Assunta Maglio (08/02/2015) Modifica questo commento

«Ma che bel monito, mai aver paura di esternare il proprio sentire, sentirsi liberi di rivelare anche i propri difetti o paure, chi tiene tutto dentro si ammala! W la spontaneità!»
Club ScrivereCarla Colombo (09/02/2015) Modifica questo commento

«Poesia che invita ad essere più comunicativi con i propri simili. Confidarsi con i veri amici, rende l'animo più leggero.»
Donato Leo (09/02/2015) Modifica questo commento

«Il silenzio uccide più della parola, meglio sbottonarsi e fare uscire fuori la rabbia, che non va contenuta, altrimenti si vive nell'angoscia. In pochi versi l'autore ha espresso con chiarezza il suo pensiero. Bravo!»
Agnese Iannone (09/02/2015) Modifica questo commento

«è un invito alla libertà, quella di dire la propria, senza paure ne angosce, quella di essere genuini ed autentici, quell'autenticità e veridicità che sempre più ci viene strappata di dosso e che invece è ciò che di speciale ed unico ognuno di noi possiede.»
Club ScriverePaola Galli (10/02/2015) Modifica questo commento

«Con questi suoi versi ben redatti l'autore invita a ribellarsi a se stessi quando si è tentati di trattenere lo sfogo il cui esito può essere anche di nocumento. Tirare fuori quello che si ha dentro nell'immediato è invece occasione di poter cogliere la spontaneità del momento.»
Francesco Scolaro (10/02/2015) Modifica questo commento

«Bellissima! Un invito a non darsi per vinti e a tirare fuori tutto il malessere, perché le persone che sanno ascoltare e accogliere il dolore ci sono... sono gli amici, quelli veri, quelli che se i malumori li si divide con loro, pesano meno, a volte addirittura scompaiono. Grazie e buon tutto Francesco»
Claudia Magnasco (10/02/2015) Modifica questo commento

«Confidare i propri crucci, le proprie angosce aiuta a scaricare le tensioni. Parlare dei nostri problemi ci aiuta a vederli in modo più obiettivo e distaccato. Sempre gradevole leggerti, belle riflessioni.»
Club ScrivereAntonella Garzonio (10/02/2015) Modifica questo commento

«Certo... via l'angoscia... in questa unica possibilità del nostro percorso cercare ...quanto più possibile... di gridare le proprie paure... senza alcun timore... scaricarsi dei propri affanni tra parole e sorrisi... un bel gioco da tenere sempre a portata di pensieri...
Molto apprezzata...»
Club ScrivereAntonio Biancolillo (11/02/2015) Modifica questo commento

«La clausura delle parole ingrossa le pareti del cuore e affligge l'istinto caratteriale non liberando il veleno che si è accumulato in corpo. Lo svincolarsi da questa costrizione è come uscire dall'apnea col fiatone di libero dissenso a vantaggio di un beneficio fisiologico e morale, anche se l'entità delle parole potrebbero esporre il soggetto alla pregiudizievole conseguenza. Insomma quando un amico ha da confidarsi nei confronti dell'altro che lo faccia pure, perché oltre ad essere uno sfogo, metterà in chiaro disaccordi che, se non risolti in tempo, potrebbero anche ledere la personalità. Un estratto dell'autore abilmente stilato è un’esortazione a liberarsi dall’angoscia delle parole non dette.»
Giovanni Chianese (11/02/2015) Modifica questo commento

«la bellezza della vera amicizia
dove il desiderio di sentire la voce liberatoria del proprio amico
viene espressa molto bene nella tua poesia
pare di vedere due mani che si uniscono nell'unione della liberazione e di accettazione che solo due anime sincere possono provare»
luisa taruffi (11/02/2015) Modifica questo commento

«Un incoraggiamento A SFOGARE QUEL CHE SENTIAMO, A CONDIVIDERE LE PROPRIE ANGOSCE CON CHI CI STA VICINO, PER SUPERARLE E VINCERE IL TIMORE CHE CI ASSALE, ALLEVIANDO LE DIFFICOLTA' DELLA VITA.»
Club ScrivereDaniela Dessì (12/02/2015) Modifica questo commento

«Dal concetto del poeta appare evidente di come sia diventato difficile per le persone esternare ciò che veramente provano, la spontaneità oramai è diventata cosa rara di questi tempi, credendo sia meglio dimenticarla. Bene invita l'autore a non temere, poché con il raccontarsi si può creare un ponte di comunione tra gli uomini tutti.»
rita iacobone (14/02/2015) Modifica questo commento

«Pensiero poetico ben espresso in versi liberi e sciolti.»
Dorella Dignola (15/02/2015) Modifica questo commento

«Una bella poesia, un bel messaggio! Magari poter urlare ai quattro venti la paura e lo sgomento che a volte ci assale e non ci permettere di vivere a pieno i nostri giorni! Come ben esposto dall'autore è l'amicizia il rifugio sicuro e consolatorio. Molto apprezzata»
Club ScrivereLidia Filippi (15/02/2015) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Pubblicate i vostri lavori in un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici?
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2019 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it